Il Roncio d’oro assegnato alla poesia in Memoria

del giovane alpino bergamasco

Caduto sul Monte Rombon durante la Grande Guerra

Il Roncio d’Oro ad Aurora Cantini

Roncole: fonte Wikipedia

Il roncio da sempre è compagno fedele del mondo contadino, espressione dialettale che indica la roncola, attrezzo apparso fin dall’Era del Bronzo, simile ad un grosso coltello a serramanico, usato per potare rami e canne, sfoltire cortecce, pulire i tronchi.

Ed è proprio questo legame indissolubile con la terra, la natura, la fatica e la vita, che la città di Ronciglione (Ronciò in dialetto locale) ha ideato l’omonimo Premio Letterario, giunto quest’anno alla ventiquattresima edizione.

Roncio d’Oro – Città di Ronciglione

La cronaca della Cerimonia di Premiazione è stata così riportata dal sito TusciaWeb: “Nella magica atmosfera della piazzetta di Sant’Andrea, colma ogni oltre aspettativa, in uno dei Borghi medievali più belli e suggestivi d’Italia, organizzato dal Centro Ricerche Studi, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Ronciglione, rappresentato dall’Assessore alle politiche Culturali professore Massimo Chiodi e di numerose autorità Civili che operano nel sociale sul territorio , si è svolta la cerimonia di premiazione della XXIV a edizione del premio letterario nazionale “Roncio d’oro – Città di Ronciglione”.

L’evento ha rappresentato un classico dell’estate eonciglionese e questa edizione, come tutte le altre, è stata organizzata con il patrocinio del comune di Ronciglione dal Centro Ricerche Studi, vero baluardo e custode, per conservare, promuovere e tramandare alle nuove e future generazioni, le tradizioni e il patrimonio storico e culturale della terra natia.

Premiazione del concorso Roncio d’Oro – Città di Ronciglione

Questa 24esima edizione ha visto una notevole ed incoraggiante partecipazione dei giovani  studenti delle scuole elementari, medie e liceali. Motivo di conforto che lascia ben sperare  per il nostro futuro. Ai vincitori nelle varie sezioni, è stato assegnato il Roncio d’Oro, ai secondi classificati il Roncio d’argento e menzione speciale per opere meritevoli di risalto.

Il presidente professoressa Maria Lucia Girelli, dopo aver ringraziato tutti i presenti per la numerosa partecipazione, ha manifestato la soddisfazione sua personale e degli organizzatori per le opere ricevute, tutte di qualità e degne di menzione. Un sincero ringraziamento alle insegnanti, ai docenti, agli attori, a tutti i membri delcda del Centro ricerche studi, presidente, vice presidente, segretario e consiglieri, che con il loro fattivo impegno, dedizione e professionalità, hanno reso possibile la realizzazione di questa splendida manifestazione.

Un ringraziamento particolare al professore Luca Damiani, presidente della commissione esaminatrice. La professoressa Silvia Scialanca, svolgendo il ruolo di presentatrice e conduttrice in modo impeccabile, con il supporto della band di Alfredo e Mirco, che con le loro melodie hanno creato vera armonia, ha dato inizio alle premiazioni delle opere.

Per la Categoria Bp – Poesia in lingua Italiana hanno vinto:
Aurora Cantini di Bergamo. Come una fiamma accesa. Roncio D’Oro.
Maria Silvia Rita di Orte (VT). Tempo Sospeso. Roncio D’Argento.
Fausto Marseglia di Marano (NA). Signori….si scende! Menzione Speciale.
Giulio Bernini di Montecompatri (RM) Eos. Menzione Speciale.
Subino Angelo Giovagnoli di Ronciglione. 83 Carnevale. Premio Speciali della
Giuria.

Una targa speciale è stata consegnata al Cavaliere Alcide Pelliccia e al professore Contardo Emilio detto “Mimmo” per il loro prezioso e impagabile contributo dato al Centro Ricerche Studi dalle sue origini.

Questa XXIV a edizione del premio letterario nazionale “Roncio d’oro” città di Ronciglione è da incorniciare ed è motivo di stimolo e d’incoraggiamento per l’anno 2018, quando il “Roncio d’oro” festeggerà le nozze d’argento con i primi 25 anni di vita e il Centro Ricerche Studi di Ronciglione compirà le sue prime 70 Primavere.
Attraverso la Poesia e il Dialetto si riscoprono le origini e le radici di appartenenza. Tradizioni , Storia e Vera Cultura da vivere e tramandare alle nuove e future Generazioni.”

Lavista Giuseppe
Per il Centro ricerche studi di Ronciglione

LA MOTIVAZIONE DELLA GIURIA

Aurora Cantini e il suo Roncio d’Oro

Sezione Bp Poesia

Aurora CANTINI – con la poesia “COME UNA FIAMMA ACCESA” 1 classificata, Roncio d’Oro,

con la seguente motivazione:

“Avara la vita, iniqua la guerra, ingrata la Storia: c’è soltanto una mamma straziata di pianto che vaga, vaga sui prati ormai del cielo per riunirsi ai vent’anni martoriati di bombe e di abbandoni, “oltre la battaglia”, oltre la caduta, oltre il buio dell’interminabile notte. È il grido straziante di un oblio ingrato, è una condanna alla guerra sulla punta di una penna splendidamente “essenziale”, magicamente espressiva, vigorosamente indignata. Sintatticamente perfetta.”

Roncio d’Oro 2017