Con Gioppino per raccontare la Grande Guerra

Con Gioppino per raccontare la Grande Guerra

Viva Bèrghem di Carla Passera e Roberta Navoni

La Redazione delle Edizioni Sahel così presenta la sua ultima pubblicazione: “Sulla scia di una lunga tradizione teatrale quale è quella dei burattini a Bergamo, centrata sulla famiglia di Gioppino, la Margì e Bortolino, è stato realizzato per le Edizioni Sahel di Pedrengo un libretto teatrale intitolato “Viva Berghèm“. È curato da Carla Passera e Roberta Navoni, con il Patrocinio del Ducato di Piazza Pontida. Il libretto ha come protagonista Gioppino in veste di portalettere. A lui è affidato il valoroso compito di consegnare lettere e pacchi ai soldati impegnati al fronte.

Carla Passera e Roberta Navoni curatrici del libretto “Viva Berghèm” sui Combattenti e Caduti nella Grande Guerra usando i burattini
Il burattino che rappresenta il Sergente Elia Celestino Carrara
Il burattino che rappresenta Nino Calvi

In particolare Gioppino viaggia e incontra storie di uomini e di ideali. Con Gioppino si sono voluti celebrare alcuni eroi della Prima guerra Mondiale quali Don Angelo Roncalli futuro Papa Giovanni XXIII e Antonio Locatelli. Si sono celebrati anche i quattro fratelli Carrara di Amora frazione di Aviatico e i quattro fratelli Calvi di Piazza Brembana. Si è ricordato Don Giovanni Antonietti di Gandino e Gennaro Sora… Combattenti tutti rappresentati attraverso i loro corrispondenti burattini. Tra un episodio e l’altro si intervallano alcune schede sulla vita di questi personaggi storici incontrati al fronte.

I Combattenti e Caduti nella Grande Guerra protagonisti del libretto “Viva Berghèm”: Don Angelo Roncalli, Antonio Locatelli, i quattro fratelli Carrara, i quattro fratelli Calvi, Gennaro Sora, Don Giovanni Antonietti
Il capitolo dedicato ai fratelli Carrara Combattenti nella Grande Guerra

La tragedia della Grande Guerra sale così sulla baracca dei Burattini e viene presentata al publbico dei bambini e degli adulti. Diviene un modo gioioso e di rispetto, nonostante si tratti di arte cosidetta povera, per ricordare le figure di questi eroi. Essi non vanno dimenticati per i valori civili e religiosi che hanno rappresentato in quei momenti drammatici.

Il libretto “Viva Berghèm” e la lettera del Vescovo Boschi alle autrici

La tradizione dei Gioppini continua così la lunga serie dei santi burattinai, come Don Bosco, il Beato Luigi Palazzolo, San Filippo Neri. Essi utilizzavano le marionette per intrattenere ed educare i ragazzi.

Le Edizioni Sahel

Con Gioppino riscopriamo i valori della terra bergamasca e l’impegno di tanti soldati che si sacrificarono per la patria. Ci addentriamo nelle vicende di personaggi bergamaschi che si sono resi protagonisti di imprese onorevoli. È un modo per ritornare bambini e riscoprire l’infanzia, ma soprattutto per riscoprire l’insegnamento della storia scritta dagli uomini che l’hanno vissuta in prima persona.

Fiera dei Librai Bergamo: Viva Berghèm, di Carla Passera e Roberta Navoni
Presentazione alla Fiera dei Librai Bergamo: Viva Berghèm, di Carla Passera e Roberta Navoni

Gepostet von Edizioni Sahel am Mittwoch, 27. April 2016

I commenti sono chiusi