I fratelli Carrara nella Grande Guerra e la solenne serata ricordo

I fratelli Carrara nella Grande Guerra e la solenne serata ricordo

Locandina della solenne serata ricordo pe ri fratelli Carrara Grande Guerra

Una serata commemorativa per i Caduti della Grande Guerra ad Aviatico. In particolare una serata ricca di storia a solenne ricordo dei nostri soldati, durante la quale il sindaco di Aviatico e Aurora Cantini hanno presentato al pubblico la lapide dei due Caduti di Ama di cui si era persa la scritta. Infatti fino agli Anni Settanta i due giovani soldati erano visibili su una parete interna del cimitero. Ma poi, per motivi sconosciuti, la lastra in pietra era stata divelta. Ora il fante Dentella Camillo e il bersagliere Dentella Emilio hanno ritrovato il loro ricordo e la loro memoria in una nuova lapide affissa sulla parete interna a destra dell’entrata al cimitero.

Da oggi tutti e quattro i paesi che compongono il comune di Aviatico (le frazioni di Amora, Ganda, Ama e il capoluogo) hanno il proprio Monumento di Memoria con i nomi di quei giovanissimi abitanti che lasciarono i loro monti chiamati  al dovere di servire la Patria, e morirono per essa. Mai più tornando a casa.

Affissione della lapide dei 2 Caduti di Ama Grande Guerra

Gepostet von Christian Carrara am Freitag, 2. November 2018

Si è poi provveduto all’apposizione di due nominativi “dimenticati” sulla lapide del Monumento ai Caduti di Aviatico. L’alpino Carrara Elia e il geniere militare Carrara Gian Battista, classe 1874 (la classe più vecchia in assoluto tra le 21 chiamate alle armi). Una cosa non rara negli Anni Sessanta, periodo in cui si cominciava a redigere l’Albo d’Oro di Onor Caduti. A causa dell’immenso mare di perdite umane molti nominativi non erano stati ancora recuperati.

Monumento Grande Guerra Aviatico
L’apposizione dei due nominativi mancanti all’elenco dei Caduti Monumento Guerra  1915-1918 Aviatico

Infine Aurora Cantini ha presentato il Medagliere dei Fratelli Carrara di Amora Bassa, da lei stessa ricreato con le sedici medaglie delle quali i Carrara erano stati autorizzati a fregiarsi per il loro sacrificio nella Grande Guerra. Un impegno e uno sforzo innanzitutto come pronipote, in secondo luogo come poetessa e scrittrice, autrice dell’unico memoriale a loro dedicato “Come una fiamma accesa”.

Un libro dedicato ai bergamaschi fratelli Carrara nel Centenario della Grande Guerra

Si può dire che il cuore del Medagliere è la Medaglia di Gratitudine della Nazione alla mamma dei fratelli Carrara, la signora Maddalena Giovanna. Fu una donna di tenace fede e indomito e incrollabile coraggio, seppur davanti alla morte dei suoi 4 figli, e davanti a quella, tragica e dolente, dell’amato marito Angelo, morto di dolore il 18 ottobre 1919, quando il più piccino dei fratelli, Bernardino, classe 1899, era ancora al fronte.

Medagliere Grande Guerra Caduti fratelli Carrara di Amora Bassa

A conclusione della solenne serata ricordo il sindaco ha mostrato alla popolazione le cinque Medaglie Commemorative della Grande Guerra che i 5 fratelli Carrara hanno ricevuto da parte del Coordinamento Albo d’Oro e del Ministero della Difesa in una cerimonia svoltasi a Gonars il 17 febbraio 2017.

A Gonars le Medaglie Commemorative della Grande Guerra ai 5 fratelli Carrara

Le 5 Medaglie Commemorative ai fratelli Carrara per il Centenario

LA FOTOGALLERY DELL’EVENTO

Serata di solenne ricordo e Medagliere Grande Guerra Caduti Carrara ad Aviatico
Medagliere Fratelli Carrara Grande Guerra e lapide Caduti Ama
Aurora Cantini presenta il Medagliere Grande Guerra fratelli Carrara

I commenti sono chiusi