Una poesia per i genitori al tempo del Coronavirus

Un poesia per i genitori al tempo del Coronavirus

MANI INTRECCIATE poesia di Aurora Cantini per i genitori al tempo del Coronavirus

Questo mio pensiero è molto semplice e forse scontato. Ma ritengo sia doveroso.

Tra i tanti Eroi, tantissimi, di ogni ceto sociale, estrazione culturale, professione, ambito e attitudine, tra i tanti Eroi di ogni nostro paese, città, borgo, quartiere… ci sono anche loro, i Genitori. Quelli che in questi mesi sono diventati gli occhi, le mani e la voce degli insegnanti; quelli che sono diventati animatori, pagliacci, giocolieri, istruttori, psicologi, infermieri, narratori, artigiani, cuochi per i loro bambini.

Quelli che mettono in pratica la didattica a distanza inoltrata da maestri e professori. Scaricano app, imparano ad usare google meet, a gestire videoconferenze (“attiva il microfono… disattiva la videocamera”)… quelli che si stanno ripassando formule e regole imparate negli anni lontani della scuola e delle quali forse nemmeno più si ricordavano… quelli che ritagliano, stampano, assemblano, pinzano, fotocopiano (“…e se finisce la cartuccia del nero?????”)

Quelli che si mettono lì, al tavolo, accanto a quel figlio o a quella figlia che improvvisamente si ritrovano a gestire nelle lunghe ore della giornata. E improvvisamente guardano quel visetto assorto mentre ricopia il problema o esegue l’analisi grammaticale con la sua biro cancellabile e dice: “Non ti preoccupare, questo l’abbiamo già fatto a scuola. So come si fa”.

Questo è il mio piccolo pensiero per tutti quei Genitori che hanno due o tre figli in età diverse e scuole diverse. A cui devono impartire istruzioni diverse per svolgere compiti diversi. Un figlio in ogni stanza. Pronti, alle vostre postazioni!  E intanto devono sentire la nonna e il nonno se stanno bene… Medicine, spesa, cibo, manca questo, manca quello.

Per tutti quei Genitori che alla fine della giornata devono coccolare, rassicurare quei loro figli speciali e fragili. Anche se loro stessi vorrebbero essere coccolati e rassicurati. Loro stessi figli speciali e fragili.

Grazie Genitori! Siete Eroi!

Il testo e la poesia dedicata ai genitori al tempo del coronavirus, scritti da Aurora Cantini

2 thoughts on “Una poesia per i genitori al tempo del Coronavirus

  1. Davvero bello questo pensiero ai genitori.
    Vivo malissimo la mia situazione di nonna che non può essere di aiuto perché non può raggiungere la figlia, il genero e il nipotino.
    Li vedo solo via web, sento le loro difficoltà, partecipo alle loro gioie e condivido le loro speranze.
    Mamme e papà in tempo di coronavirus sono davvero eroi!!!
    Un abbraccio
    Luciana

    • Ciao Luciana,
      infatti mi è uscita questa poesia proprio per dare un piccolo contributo di coraggio alle nostre famiglie e ai nostri bambini! Mani intrecciate per non precipitare nel buio!
      Aurora