Una Bandiera per Bergamo

Una Bandiera per Bergamo

“Noi Amiamo Bergamo”, la bandiera

Questo mio articolo è doveroso, un segno di appartenenza alla città più colpita dal Covid 19. Non è assolutamente una forma di campanilismo o di frivola superbia. È semplicemente il condividere anche attraverso il web un dolore che ha attraversato ogni via, ogni quartiere, ogni valle e paese, ogni sentiero e ogni borgo o contrada di questa mia provincia incuneata tra la roccia scura delle Prealpi e la pianura, tra il solco dei fiumi di montagna e le rive verdi dei laghi. Bergamo.

Aurora Cantini con la sua Bandiera per Bergamo

Una bandiera per Bergamo, scelta tra tre proposte al termine di un sondaggio che ha visto la partecipazione di più di 20.000 lettori del quotidiano L’Eco di Bergamo. Si è capito fin da subito quale sarebbe stata la vincitrice, già in partenza quasi irraggiungibile rispetto alle altre due proposte. Ha vinto “Noi amiamo Bergamo” con il 52% delle preferenze. Perchè? Io stessa non ho avuto dubbi su quale sarebbe stato il motivo che io avrei voluto appeso sul balcone. Un grande cuore rosso al centro, che mi ha ricordato “Y Love NY”, la maglietta celebrativa per eccellenza.

Nei giorni immediatamente successivi all’11 settembre queste magliette sono andate a ruba. Letteralmente. E gridare al mondo “io amo Bg” è stato come creare un filo rosso che collega e unisce da un capo all’altro questo nostro bellissimo e indifeso pianeta, così vulnerabile ma anche così tenace. Un filo che lo annoda e rinsalda, come il cuore rosso di un palloncino legato al polso di un bambino.

Sotto il cuore rosso è disegnato il profilo giallo di Città Alta, la nostra cartolina più bella, lo skyline che si vede anche dall’autostrada e che tutto il mondo ci invidia. Per noi bergamaschi l’apparire di quel profilo è sentirsi a casa, subito, all’istante, per i turisti è la Storia che si fa presenza viva e invita alla scoperta. I colori scelti sono quelli simbolo della città di Bergamo: il rosso e il giallo. La scritta in corsivo ricorda gli anni della scuola, la calligrafia ben ordinata dei nostri genitori e nonni, che ancora oggi, quando firmano, lo fanno con delicata precisione, loro che hanno imparato a scrivere col pennino e che erano interrogati ogni giorno sulla “bella calligrafia”.

L’articolo su L’Eco di Bergamo, una Bandiera per Bergamo

La “g” di Bergamo ha un ricciolo particolare: la bandiera italiana in miniatura, che parte da Bergamo, si arrotonda intorno alla “a” come amore e raggiunge il cielo sopra Città Alta. L’Eco di Bergamo ne ha preparate oltre 100.000  in omaggio con la copia del quotidiano. “Una copia della Bandiera è stata inviata anche ai sindaci dei 243 Comuni della provincia con l’invito ad esporla accanto al tricolore. Al successo del progetto ha contribuito Intesa Sanpaolo, che ha finanziato la stampa dell’effigie. I 45 chilometri di tessuto necessari alla produzione delle 100mila bandiere sono stati invece donati da un gruppo di imprenditori e professionisti comaschi, coordinati dal quotidiano La Provincia. Grazie al loro interessamento è stata individuata la stamperia a Lipomo, in provincia di Como, disponibile alla produzione, alla rifinitura e al confezionamento delle bandiere in tutta sicurezza.” (cit. Ansa)

La bandiera per Bergamo sul balcone di Aurora Cantini, ad Amora di Aviatico

Questo articolo era doveroso da parte mia. Non aggiunge nulla di più di questi mesi di immenso e incontenibile dolore silenzioso, vissuto e gridato solo dietro lo sbarramento delle mura di ogni casa. Perchè noi di Bergamo abbiamo avuto tutti, e dico davvero tutti, almeno un lutto in famiglia.

Non ci scappiamo. Parlano le cifre. E vedere oggi su centinaia e centinaia di balconi e davanzali, portoni e finestre questa bandiera, ci dice che siamo tutti feriti da questo nemico invisibile. Come l’ottava piaga d’Egitto. O il segno della ripartenza. Della rinascita di un popolo.

E siccome le bandiere da sempre accomunano Paesi e Stati, Nazioni e Continenti, noi con questa bandiera abbracciamo questo nostro fragile e delicato pianeta.

“Il mondo è un’unica famiglia in lutto.” (aurcant)

Biglia Blu, il Mondo al tempo del Coronavirus

Una bandiera per Bergamo non è campanilismo, nè differenziarci dagli altri. È abbracciarci da balcone a balcone fino a colorare l’orizzonte.

“Una bandiera per scaldare il cuore e asciugare le lacrime”. (aurcant)

Le nostre. Le vostre. Quelle dell’intero Mondo.

2 thoughts on “Una Bandiera per Bergamo

  1. Che bella questa bandiera!
    Peccato non averlo saputo perché anche noi l’avremmo volentieri acquistata e posizionata qui, sul nostro balcone a Milano.
    Marcello è fiero di essere bergamasco e la sofferenza profonda di questa terra la sentiamo come nostra.
    Forza Bergamo! Forza altopiano di Selvino e Aviatico, speriamo di poter presto riabbracciarvi almeno con gli occhi!
    Luciana e Marcello

    • Ciao Luciana,
      la bandiera Noi amiamo Bergamo si può acquistare contattando la Redazione de L’Eco di Bergamo.

      Grazie per la tua stima e il tuo appoggio.
      Aurora