Il Palio dei Castelli a Castiglione Olona, dove Poesia e Storia si fondono nel segno della Memoria

Il Palio dei Castelli a Castiglione Olona,
dove Poesia e Storia
si fondono nel segno della Memoria

DSCF2415

Tra i vari itinerari suggestivi e affascinanti del territorio lombardo vi è sicuramente il Borgo di Castiglione Olona con il suo Palio dei Castelli, giunto quest’anno alla sua quarantesima edizione. Si svolge la prima e seconda domenica di luglio in provincia di Varese. Ideato nel 1972 con l’intento di far conoscere, divulgare e apprezzare la plurisecolare storia di questo borgo, vede contrapposti otto Rioni che prendono il nome da altrettante zone in cui si suddivide il territorio, un tempo soggette ad aspre contese e da cui si è originato il Palio. Il momento cruciale è  “La corsa delle Botti”, rigorosamente assegnate in maniere casuale agli otto rioni attraverso un sorteggio pubblico super partes.
Nei giorni della rievocazione sfila per le vie del Borgo il Corteggio Storico, composto da Figuranti vestiti in abiti d’epoca, dai Musici di Palazzo e da esperti sbandieratori.
Nella giornata conclusiva viene messo in scena il Tema Storico attraverso le sfilate e le drammatizzazioni, che coinvolgono gli abitanti accanto ad attori professionisti.
Il Rione vincitore della Corsa delle Botti si aggiudica il “Pallium”, un enorme stendardo che in ogni edizione viene dipinto da un artista diverso, in cui vi sono rappresentati il Tema Storico dell’anno e gli otto Rioni contendenti.
Tra le varie iniziative a far da cornice alla manifestazione vera e propria vi sono “La corsa dei Cerchi” rivolta ai bambini degli otto Rioni dai 7 ai 13 anni, il concorso “Disegna il Palio” e il concorso nazionale di Poesia.

DSCF2424
Gli otto Rioni con i rispettivi stemmi
DSCF2386
L’ingresso del Corteggio Storico al Castello di Monteruzzo
DSCF2393
Lettura del Bando da parte dell’Araldo di Palazzo

2015+07+05+ore+16.44.35+Castiglione+Olona+%28foto+Miatello%29

2015+07+05+ore+16.45.02+Castiglione+Olona+%28foto+Miatello%29

2015+07+05+ore+16.47.57+Castiglione+Olona+%28foto+Miatello%29

2015+07+05+ore+16.50.28+Castiglione+Olona+%28foto+Miatello%29

DSCF2356
Alcuni dei Palii esposti al Castello di Monteruzzo

IL BORGO

Castiglione Olona
Castiglione Olona visto dalla spianata davanti al Castello di Monteruzzo

Il borgo di Castiglione Olona sorge su un territorio attraversato dal fiume Olona e dalla Via del Sempione. È denominato “Isola di Toscana in Lombardia” e ha origini antichissime, addirittura deve la sua nascita al generale romano Stilicone, che nel 401 dopo Cristo insediò un accampamento sulla cui base si sviluppò il borgo. L’epoca rinascimentale fu il periodo di massimo splendore di questo luogo, dovuto alla presenza e alle iniziative particolarmente illuminate di uno dei suoi più illustri e famosi abitanti,  Cardinal Branda Castiglioni (nato nel 1350 e morto nel 1443) a cui Castiglione Olona deve la sua fama e la sua gloria. Vi lavorò anche Masolino da Panicale, morto poi a Firenze nel 1440 a cinquantasette anni. L’impegno e la grandezza di questo stupefacente artista rivive e traspare ancor oggi nei monumenti e negli affreschi che impreziosiscono la cittadina.

IL CONCORSO NAZIONALE DI POESIA

Varesenws, la premiazione del concorso

DSCF2348
All’interno delle iniziative correlate al Palio vi è il Concorso letterario dedicato al “Cardinal Branda Castiglioni” a cura del Circolo Culturale Masolino da Panicale diretto dall’artista Michele Piacenza.

Il Verbale della Giuria edizione 2015

Edizione2015

Quest’anno, per la settima Edizione, la cui Cerimonia di premiazione è avvenuta all’interno del Castello di Monteruzzo domenica 5 luglio, si è inserita anche una Sezione tematica:
TEMA: “Resistenza e Costituzione Italiana a 70 anni dalla Liberazione dal nazifascismo”

LA POESIA SECONDA CLASSIFICATA

per la Sezione Tematica
“Malga Lunga”
di Aurora Cantini

DSCF2396La poesia è stata scritta in memoria della 53^ Brigata Garibaldi. Nei pressi della Malga Lunga, una piccola baitella nascosta nella selva situata a 1235 metri di quota sui monti tra Sovere e Gandino, Orobie Bergamasche, al comando del tenente Giorgio Paglia, sostenne ardui scontri contro i repubblichini, culminati con la resa il 17 novembre 1944. Ma il 21 novembre 1944 tutti i partigiani vennero fucilati a Costa Volpino. Al Tenente Paglia i nazifascisti offrirono la libertà dato che era figlio di un eroe della Guerra d’Etiopia. Ma lui, seppur avesse solo 22 anni, volle rimanere accanto ai suoi cinque uomini – due erano già stati uccisi – e chiese di essere fucilato per primo.

DSCF2412

LA MOTIVAZIONE

“Testo di memoria, di date, di nomi, ma soprattutto di sotira e sentimenti che non possono non aprire una varco profondo nei nostri cuori e nelle nostre menti. Giovani e ragazzi dai sentimenti puri in un tempo di scelte difficili e dolorose, ragazzi con gli occhi in un futuro a loro negato da una atroce guerra che strazia le loro vite lasciando però vive e palpitanti le loro speranze e i loro ideali.”
(Presidente di Giuria Lisa Romanò)

Motivazione poesia MALGA LUNGA

LA FOTOGALLERY DELLA CERIMONIA DI PREMIAZIONE

(Archivio fotografico di Francesco Miatello)

Il Castello di Monte Ruzzo
Il Castello di Monteruzzo
2015+07+05+ore+16.03.12+Castiglione+Olona+%28foto+Miatello%29
Aurora Cantini premiata
2015+07+05+ore+16.22.20+Castiglione+Olona+%28foto+Miatello%29
I premiati

2015+07+05+ore+16.03.33+Castiglione+Olona+%28foto+Miatello%29

2015+07+05+ore+16.03.59+Castiglione+Olona+%28foto+Miatello%29

2015+07+05+ore+16.22.12+Castiglione+Olona+%28foto+Miatello%29

L’AFFRESCO

donato ai poeti vincitori

Particolare dell'affresco "Il banchetto di Erode2 di Masolino da Panicale, 1435, Battistero di Castiglione Olona, Varese
Particolare dell’affresco “Il banchetto di Erode” di Masolino da Panicale, 1435, Battistero di Castiglione Olona, Varese

I commenti sono chiusi