Festival della Letteratura a Rota Imagna, per riportare la poesia tra la gente

FESTIVAL DELLA LETTERATURA IN MONTAGNA,

A ROTA IMAGNA

POETI E SCRITTORI

PER RIPORTARE LA POESIA E LA LETTERATURA TRA LA GENTE

Rota Imagna 1 agosto Festival della Letteratura

Sabato 1 e domenica 2 agosto dalle ore 15.00 alle ore 19.30, nel Cineteatro di Rota Imagna, facente parte della Valle Imagna, un ramo secondario della Valle Brembana, Prealpi bergamasche, si terrà la Seconda Edizione del Festival della Letteratura, ideato dal poeta Samuel Paterini, che ha casa in paese, con l’appoggio organizzativo del Comune, della Pro Loco, della Parrocchia, dell’Associazione Per Antiche Contrade, del Gruppo Alpini e degli esercenti locali.
Lo scopo è “far uscire la Poesia e la Letteratura dai salotti buoni e riportarla laddove è nata: tra la gente.”

Rota Imagna, fonte Pro Loco web
Rota Imagna, fonte Pro Loco web

Ogni artista avrà a disposizione 10 minuti per parlare della sua poetica, della sua ispirazione e per leggere le sue opere.
Gli scrittori, divisi in gruppi di quattro, prenderanno poi parte a una sessione di domande – risposte con il pubblico.
Saranno circa trenta gli autori presenti alla Rassegna (tra cui Francesco Mauro, Irma Kurti, Nunzio Buono, la sottoscritta) divisi sulle due giornate, provenienti da ogni angolo della Lombardia, ai quali il comune di Rota Imagna offrirà la cena in entrambi i giorni.

Lo spettacolare scenario delle montagne orobiche, dei vicoli tra i portoni antichi, delle ripide mulattiere che si inerpicano verso i Passi, delle cascine sparse sulle alture, fa da protagonista evocativo alle parole della Poesia, che risuonano nelle contrade ormai svuotate ma che ancora offrono scorci di storie antiche e millenari percorsi carovanieri.

11828806_1171015689591959_5492350616809825234_n
Il racconto non può morire, perché è la vita stessa che chiede di farsi racconto, di trasformarsi in storia, di diventare scrittura, di vincere il silenzio e l’oblio. Lo scrittore descrive ciò che riesce a percepire della realtà, anche se è solo un granello nello sconfinato mare degli eventi. E tuttavia, senza rendersene conto, dice molto di più di quanto pensa di dire.
I versi sono una medicina per l’anima, una consolazione allo sfasamento e alle solitudini di oggi. Un verso è veloce come ogni nostro passo e ci accompagna lungo ogni nostro respiro, insaziabile e pungente. Sorregge il cammino, riempie le notti, allontana la paura. Ogni poesia è una storia che rivive, sfolgorante, e parla all’umanità attraverso la voce di uno solo.

Rota Imagna, fonte In Valle Imagna web
Rota Imagna, fonte In Valle Imagna web

L’ARTICOLO SU L’ECO DI BERGAMO

Articolo de L'Eco di Bergamo per il Festival della Letteratura
Articolo de L’Eco di Bergamo per il Festival della Letteratura

 ANCHE ROTA IMAGNA HA LA SUA FESTA LETTERARIA

DSCF2468
L’articolo su L’Eco di Bergamo

LA FOTOGALLERY DELL’EVENTO

DSCF2469
Aurora Cantini e Samuel Paterini

 

11828785_880725142013052_765257041410288425_n
Fabio Amato, Irma Kurti, Aurora Cantini, Samuel Paterini

DSCF2470

DSCF2471

DSCF2472

DSCF2476

DSCF2479

I commenti sono chiusi