VOLTO D’AFRICA, omaggio poetico a Nelson Mandela

VOLTO D’AFRICA,

omaggio poetico

a Nelson Mandela

Vorrei ricordare Nelson Mandela, il “Madiba” cioè il Patriarca, con questa poesia, scritta nel 1990, in occasione della sua liberazione ad opera del Presidente Botha, avvenuta l’11 febbraio, dopo 27 anni di  reclusione nel carcere di Robben Island, di fronte a Città del Capo. La sua voce, il suo cuore, il suo essere sempre e solo africano, figlio di un capotribù Xhosa, dal villaggio al mondo, negli occhi l’orizzonte, nelle mani il vento di sabbia, sui piedi il fango delle piste, nella vita il marchio della libertà. L’uomo che ha sconfitto l’apartheid.

Spiagge africane, libertà sull'orizzonte
Spiagge africane, libertà sull’orizzonte

LA  MIA POESIA

VOLTO D’AFRICA

Questa è la mia terra

racchiusa nei palpiti

maestosi e lacerati

delle selve.

E il silenzio

schiude i pensieri

a tremori mai sopiti

lungo la scia di lacrime

rubate

 agli accecanti barbagli

di collari e catene.

(Da “Fiori di campo” 1993, rieditato 2011)

Nei villaggi ancora oggi i ragazzi più grandi si occupano dei fratellini
Nei villaggi africani ancora oggi i ragazzi più grandi si occupano dei fratellini

IL COMMENTO

MARIA ANCONA PAVIA per l’antologia di poeti contemporanei “Ghibli” 1991: “Dignitosa nei toni e nelle scelte delle selezioni liriche, la poesia dimostra un’efficace descrittività ed una profonda riflessione finale che impreziosisce il tutto, attraverso testimonianza di laceranti costrizioni esistenziali. 1990, per Nelson Mandela”.

L'antologia del 1991, illustrazione di Elena Migliorisi
L’antologia del 1991, illustrazione di Elena Migliorisi

LA CANZONE

“MANDELA DAY” IL GIORNO DI MANDELA

dei  SIMPLE MINDS

http://www.youtube.com/watch?v=C8py3MaTT4Q

 

I commenti sono chiusi