L’ANNUNCIAZIONE, scultura di Luigi Oldani, musica di Corrado Rossi, parole di Aurora Cantini

L'ANNUNCIAZIONE, scultura di Luigi Oldani, musica di Corrado rossi, parole di Aurora Cantini
L’ANNUNCIAZIONE, scultura di Luigi Oldani, musica di Corrado rossi, parole di Aurora Cantini

L’ANNUNCIAZIONE,

scultura di Luigi Oldani,

musica del maestro Corrado Rossi,

parole della poetessa Aurora Cantini

L’opera è stata presentata l’8 dicembre 2012, nella chiesa San Giuseppe in Dalmine

Inaugurazione del bassorilievo ore 10.00

L'Annunciazione Luigi Oldani, Aurora Cantini
L’Annunciazione Luigi Oldani, Aurora Cantini

IL VIDEO MUSICALE DELL’OPERA

Dallo stesso Luigi Oldani le parole di presentazione:

“Ringraziamenti:
Music by: Corrado Rossi, corradorossi.com
al Maestro un sentito ringraziamento per la concessione della colonna sonora.
a Aurora Cantini, Poetessa. Nembro- Bergamo, Italy, per la splendida poesia
alla fonderia Fondart, Valbrembo – Bergamo – Italy per la collaborazione.
al Regista
Regia e Montaggio: Angelo Mutinelli, grazie di cuore.”

Video di: Angelo Mutinelli
Musica di: Corrado Rossi
Poesia di: Aurora Cantini

Da Luigi Oldani: “Per chi l’avesse già visto, un ottima occasione per riascoltare la straordinaria colonna sonora di Corrado Rossi e rileggere i versi toccanti di Aurora Cantini.”

Angolo di Miragolo San Marco, Valle Brembana, con la cappelletta dedicata alla Vergine
Angolo di Miragolo San Marco, Valle Brembana, con la cappelletta dedicata alla Vergine

LA MIA POESIA

L’ANNUNCIAZIONE (per la S.S. Madre)

Tra chiari pensieri di luce

e sogni di ragazza semplice,

lo sguardo segue

la scia del cuore,

inondando

la mente e i giorni

di attese e speranze.

Sarà Madre,

donna dal cuore Bambino,

bambina di spine trafitta.

(Aur Cant)

L'Immacolata di Ama

LE MADONNE VESTITE

Le Madonne vestite, così denominate per la sfarzosa veste con cui erano ricoperte, erano le immagini più dirette e coinvolgenti della devozione dei contadini verso l’altissima sfera della spiritualità e della Provvidenza. Venivano vestite alcuni giorni prima della Festa dedicata da parte delle ragazze e delle donne più abili nel cucito, perchè la veste andava posta e cucita direttamente sul manichino di legno. Si usava un filo dorato, molto difficile da manopolare, ma che donava preziosità e riflessi di luce a tutto l’abito. Ogni Madonna aveva due capi vestiari: uno per tutti i giorni, quando la statua rimaneva esposta nella nicchia di vetro in chiesa, e uno più sfarzoso per la Processione.

LUIGI OLDANI, CHI È

Autodidatta e da sempre appassionato d’arte, ha superato gli studi presso la Scuola di Pittura di Dalmine, esponendo collettive dal 1984. Nel contempo ha proseguito il lavoro di incisore nel laboratorio del padre Angelo, avviandosi poi anche alla modellazione e alla scultura.

Ideatore dell’iniziativa OLDANI FOR HAITI che, tramite la scultura PINCE, fusione in bronzo a cera persa con tiratura di 99 esemplari numerati, si prefigge di aiutare la Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus, nel sostentamento dell’Ospedale Pediatrico NPH Saint Damien, in Haiti.

Nel 2008, con Decreto del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, è stato insignito dell’Onorificenza di Cavaliere Onore al Merito della Repubblica Italiana. Dal 2003 è membro del Consiglio Direttivo del Circolo Artistico Bergamasco. Dello scultore Luigi Oldani anche una serie di litografie realizzate per l’AVSI Bergamo relative all’emergenza Fame in Corno d’Africa, dal titolo “In cerca di cibo”: L’Iniziativa

I commenti sono chiusi