A RadioAlta lo scultore Luigi Oldani con la sua “Genesi” e la poesia di Aurora Cantini

 A RadioAlta,

nello spazio di ascolto “AltaMente” con Patrizia Davanzo

lo scultore Luigi Oldani presenta la sua “Genesi”

e una poesia di Aurora Cantini

Genesi a RadioAlta

Luce d'Altopiano Aviatico
Luce d’Altopiano Aviatico

Qui si può seguire il video di presentazione dell’opera, con musiche del Maestro Corrado Rossi: Genesi

«Che cosa è l’uomo perché te ne ricordi,
il figlio dell’uomo perché te ne curi?» (salmo otto)

“Con la medesima domanda, stupita, del salmista guardo l’opera di Oldani e cerco… anzi interrogo l’artista e la sua spiritualità, affinchè mi offra una risposta. L’uomo è il cerchio, l’anello di perfezione e di congiunzione, la linea di continuità non interrotta tra due esseri, l’ʾĀdam e l’ʾĀdamā, l’uomo e la donna. L’uomo è lo spazio vuoto dell’infinita Presenza, l’Imago Dei a cui tutto si richiama, in cui la nudità dei corpi è sola Bellezza, non ancora sporcata dall’indecenza.

Davanti a Genesi ho la sensazione di stare davanti ad uno specchio rotondo:
pur non riflettendomi mi vedo, mi guardo e mi interrogo:
«Che cos’è l’ uomo?»
Non una voce, non una parola, non un messaggio, ma il vuoto risponde… e non può che essere così, non raffigurato, non immaginato, non scolpito perché è Dio!” (Introduzione all’opera a cura di Don Giovanni Lombarda)

GENESI di Luigi Oldani EXPONIAMO DALMINEQui per leggere il testo della poesia:

Genesi

 

I commenti sono chiusi