Valcanale, il paese del sole interrotto per tre mesi

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Il paesino di Valcanale, in Valle Seriana, con sullo sfondo la chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta

C’è un paese nelle valli bergamasche dove il sole dal 2 novembre se ne va letteralmente  a dormire. Sto parlando di Valcanale, un paesino incuneato nel ramo laterale della Media Valle Seriana, a monte dell’abitato del comune di Ardesio di cui è frazione. “Il paese è attraversato dal torrente Acqualina, che sfocia poi nel fiume Serio, e proprio la stretta valle a forma di canale, che questo torrente ha scavato nei secoli nella roccia, ne dà il nome.” (da Wikipedia)

La sua collocazione, pittoresca e gaia in estate, ha però la particolarità di avere a ridosso dell’abitato i monti Fop e Valmora, facenti parte del massiccio dolomitico del Pizzo Arera, che delimitano a Sud–Est la dolcissima vallata e incombono quasi a precipizio sul pianoro.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Il Massiccio dolomitico dell’Arera da Valcanale

Ed è oltre la forcella che separa le sue creste, detta Forcella del Re, che il 2 novembre di ogni anno il sole sembra andare a rannicchiarsi, come cercando un comodo anfratto dove riposare i suoi stanchi raggi. Da quel pertugio se ne uscirà solo dopo 3 mesi, il 9 febbraio, verso le tredici e trenta,  quando dalla cima del Pizzo Fop il primo raggio scende liquido e leggero a illuminare per qualche istante la punta del campanile della chiesa parrocchiale, in particolare la Statua della Madonna Assunta, patrona del borgo posto ai piedi del Monte Arera. Nei giorni successvi ogni raggio si attarderà un po’ più a lungo, quasi sbirciando nelle vite degli uomini, dando chiarore a tutto il campanile, poi via via alla scuola materna e infine, nell’arco di qualche settimana, dipingerà di vivida luce tutto l’abitato della contrada.

valcanale-di-ardesio-ecco-il-sole-si-e-rivisto-dopo-3-mesi-dattesa_c0683772-91a7-11e3-9dcd-642ffa6abcf8_display

valcanale-di-ardesio-ecco-il-sole-si-e-rivisto-dopo-3-mesi-dattesa_c0683772-91a7-11e3-9dcd-642ffa6abcf8_display

Da secoli, il 9 febbraio, un’usanza antica coinvolge tutti gli abitanti di Valcanale: per festeggiare il ritorno del sole si imbandisce una lunga tavolata comunitaria e tutti insieme si mangiano gli gnocchi, da sempre considerati piccoli soli in miniatura, portatori di felicità e allegria. Il tutto accompagnato da danze a fuochi all’aperto.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Casa antica a Valcanale di Ardesio

Il sole come vita e rinascita, il sole che porta buonumore e speranza: ogni anno, da quando esiste il mondo, il sole ritorna ad abitare a Valcanale, ritrovando vecchi amici e nuovi nati, accarezzando le lapidi di chi se ne è andato durante il lungo inverno, bussando alle porte di case chiuse, giocando con i balconi a picco sulla valle, accarezzando orti spogli e giardini, sciogliendo i cumuli di neve e accompagnando il canto del torrente.

La gente conosce così bene l’anima del sole che ogni casa ha qualcosa che lo ricorda: i balconi posti verso i raggi, le decorazioni solari e pittoresche, gli oggetti colorati e tintinnanti.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

La chiesa parrocchiale di Valcanale, con la statua della Madonna Assunta sulla punta del campanile: ogni anno, il 9 febbraio, viene illuminata dal primo raggio del sole che ritorna dopo 3 mesi

Non è facile convivere per tre mesi con perenni zone d’ombra, dove la brina e la galaverna accecano con il loro bianco e dove il gelo non abbandona nemmeno gli angoli più riparati. Il sole per tre mesi non c’è, è come interrotto, lo si intuisce appena, che brilla oltre la parte di monti davanti agli occhi…

Ma poi, quando furtivo e birichino riappare, per ogni abitante è il sorriso che rinasce: tutti fuori, tutti all’aperto, tutti a passeggiare inseguendo l’oro dei raggi, il prezioso tesoro rubato all’eterno fluire delle stagioni.

articolo sole0016

L’articolo su l’Eco di Bergamo dedicato al ritorno del sole a Valcanale

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Il laghetto artificiale poco oltre la contrada di Valcanale con la sua pittoresca passeggiata

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Il laghetto artificiale situato poco oltre la contrada di Valcanale, facilmente raggiungibile in auto