RECENSIONE DI ARISTEA CANINI

Per “Oltre la curva del tramonto

(LietoColle Editore, 2014)

quarta raccolta di poesie di Aurora Cantini

Araberara Periodico e "Oltre la curva del tramonto" poesie

Araberara Periodico e “Oltre la curva del tramonto” poesie

ARTICOLO TRATTO DA “Araberara Periodico

“Oltre la curva del tramonto c’è spazio per un mondo di sogni, di strade che non hanno confini ma orizzonti per l’anima. E su queste strade viaggiano i versi di Aurora Cantini. Lei che i suoi versi diventano un tutt’uno con la montagna che la circonda e le fascia l’anima.

Ho cominciato a sei anni” racconta Aurora Cantini “canticchiavo versi, non sapevo nemmeno da dove mi venivano e poi ho cominciato a metterli su carta, a farli diventare poesie. Stavo lì, dalla finestra di casa mia, sopra Amora, e guardavo tutta la valle, un incantesimo della natura, e la natura mi ha ispirata sin da piccola, partivo e andavo nel bosco e lì scrivevo storie, poesie, avventure, mi sembrava di toccare il cielo con un dito, e forse era davvero così.”

“Oltre la curva del tramonto è una raccolta di poesie che racconta un viaggio lungo cinquant’anni, un viaggio dell’anima. “Ho ascoltato le poesie degli alberi frondosi che muovendosi nel dolce tramonto estivo cullavano i miei sogni bambini, o quando, carichi di neve, svettavano al cielo e mi portavano fin lassù, nell’azzurro, con le loro lunghe dita di diamanti, “oltre la curva del tramonto.”

(Aristea Canini per “Araberara Periodico”)

Boschi di galaverna alle pendici della Cornagera

Boschi di galaverna alle pendici della Cornagera

 SUL SITO DELLA LIETOCOLLE EDITORE

Oltre la curva del tramonto, un viaggio nell’anima